wiki:WikiStart

Version 23 (modified by fero, 4 years ago) (diff)

pagine bozze di analisi

Visione d'insieme

I GAS, i gruppi di acquisto solidale, sono una realtà consolidata. Sono realtà che vanno avanti come meglio possono. Si sono sempre arrangiati per tutto, come tanti gruppi informali. In particolare il GAS richiede l'impegno di un referente, anche a turno, per svolgere le mansioni di raccolta ordini, pagamento fornitori, coordinare la distribuzione, ecc.

La Rete di Economia Etica e Solidale delle Marche favorisce e partecipa allo sviluppo dell'attività dei GAS nella zona ed ha quindi avviato questo progetto al fine di:

  • analizzare l'offerta di software gestionali che semplifichino le mansioni ai cosiddetti "gasisti"
  • migliorare, o eventualmente sviluppare ex novo una piattaforma che risolva le esigenze irrisolte dai programmi in circolazione

Ovviamente la REES supporta e favorisce lo sviluppo di software libero che costituisce un importante settore economico dell'economia solidale.

Obiettivo: realizzare un gestionale completo per i GAS

Lo scopo è fornire un'interfaccia web per gestire le attività operative dei GAS. Queste sono principalmente l’acquisto e la distribuzione di prodotti con la gestione dei scambi economici. Questo progetto nasce con l'obbiettivo di strutturare la domanda all’interno di un distretto di economia solidale. Lo strumento fa parte dell’aggregazione della domanda. In futuro il sito dovrà comunicare con l’offerta affinché realizzi la parte logistica del DES.

Il sito risponde ai criteri: semplice, intuitivo, performance, funzionale, comodo, automatico, comunicativo e grafica accattivante.

Non si tratta di fare un prodotto a pagamento, ma di offrire una soluzione libera e gratuita a tutti i GAS (Gruppi di Acquisto Solidale) esistenti e sostenere il lancio dei GAS futuri. Il sistema dovrebbe essere aperto anche a persone comuni non ancora aderenti, affinchè possano curiosando tra i listini ed altro, orientare l’etica della loro spesa od avvicinarsi ai gruppi a loro limitrofi. Si desidera che questo strumento possa dare uno slancio allo sviluppo territoriale di tutte quelle attività, etiche e solidali per contribuire alla nascita di una nuova Economia.

I gasisti, d'altra parte devono avere in mano uno strumento semplice, che richieda un impegno quasi nullo e lasci maggior spazio a quelle attività "gratificanti" (partecipazione democratica, pianificazione di iniziative ed organizzazione delle gite-visite) che portino un reale benessere, piuttosto che perdere energie e tempo con metodi di organizzazione degli ordini e di ordinaria contabilità come è per la maggioranza la realtà odierna!

Linee guida

Bozza ipotizzata da Luca Ferroni (aka fero):

  1. Il progetto è in capo alla  Rete di Economia Etica e Solidale delle Marche ed è realizzato nell'ambito del  progetto di avvio di un distretto di economia solidale nella Provincia di Macerata e da quest'ultima co-finanziato
  2. La responsabilità di questo progetto informatico è stata affidata dal consiglio REES Marche a  Luca Ferroni
  3. Il progetto è Software Libero: deve poter essere utilizzato senza limitazioni, e allo stesso modo copiato, redistribuito. Deve poter anche essere modificato seguendo le indicazioni della licenza che prevede il riconoscimento della paternità e la redistribuzione dei lavori modificati come Software Libero.
  4. La licenza attualmente proposta per il software è la  AGPLV3
  1. Il progetto viene portato avanti in un team aperto in cui c'è ampio spazio per la collaborazione volontaria, cui chiediamo solo un po' di pazienza se non sempre le informazioni sono "tutte pronte e subito" e anche un po' di spazio per la collaborazione retribuita. Per questo tipo di collaborazione si privilegia chi segue e contribuisce al progetto in forma volontaria, sotto varie forme.
  1. Il progetto deve essere semplice
  2. Il progetto deve rispondere alle logiche dei GAS
  3. Il progetto deve dare visibilità ai GAS e alle loro attività per poter ampliare la comunità dei singoli GAS e del progetto nel complesso, soprattutto per creare circoli virtuosi che garantiranno la sopravvivenza delle realtà interessate
  4. Nelle scelte si prediligerà l'interoperabilità e in ogni caso si documenteranno i formati utilizzati per il salvataggio e l'interscambio di dati
  1. Un progetto di Software Libero ha le "gambe mozze" se non ha una comunità, quindi sarà un nostro obiettivo creare spazi per la partecipazione comunitaria a partire da chi ha già fatto sforzi nel campo dell'informatizzazione dei GAS
  1. Considerate le finalità etiche, oltre a quelle tecnologiche, per la distribuzione dell'applicativo viene scelta Debian come piattaforma privilegiata e quindi verranno predisposte procedure semplificate di installazione relative a quella distribuzione GNU/Linux
  1. Coinvolgere la comunità del Software Libero, dei GAS e della REES
  2. Lavorare sulla comunicazione e la trasparenza
  1. ... non finisce qui: bisogna completare le linee guida, ma allo stesso tempo semplificarle al massimo, altrimenti in pochi le leggeranno

Approfondisci…

Riunioni

Attachments