wiki:BozzaAnalisiFunzionale/Gestione delle consegne e dei ritiri

Version 2 (modified by lfranc, 4 years ago) (diff)

delineato il processo di consegna

Quando il ReferenteProduttoreGAS invia un OrdineProduttore ad un Produttore, concettualmente, si chiude il processo di ordine e si apre il processo di consegna. Quando si raggiunge questo "punto di non ritorno", il Sistema "fotografa" lo situazione dell'OrdineProduttore (che si trova nello stato INVIATO e non è più modificabile nè dai Gasisti nè dal ReferenteProduttoreGAS) e, in particolare, per ogni Prodotto, le quantità ordinate e i prezzi di ordine.

Per vari motivi (il Produttore non riesce a soddisfare completamente la domanda, i prezzi subiscono un aggiornamento, la merce è di qualità inferiore alla media e il Produttore decide di applicare uno sconto,..), le quantità/prezzi registrati al momento dell'invio dell OrdineProduttore possono diffferire da quelli effettivi, conoscibili solo al momento della consegna della merce da parte del Produttore (l'OrdineProduttore entra nello stato CONSEGNATO_DAL_PRODUTTORE). Di conseguenza, il GAS dovrebbe verificare la corrispondenza tra ciò che viene ordinato e ciò che viene effettivamente consegnato (a livello di prezzi, quantità e, eventualmente, qualità).

Da una parte, questa verifica è importante sotto vari punti di vista: facilita la gestione del processo di consegna e della contabilità del GAS, permette di implementare delle procedure più robuste e resistenti agli errori umani, consente un monitoraggio più accurato dell'attività del GAS (cosa utile sia ai Gasisti che nelle realizzazione di statistiche "aggregate" più rispondenti alla realtà) e della affidabilità dei Produttori; dall'altra una gestione così granulare richiede ai Gasisti uno sforzo organizzativo/logistico che alcuni GAS (in particolare quelli di dimensioni più ridotte) non vogliono/possono sostenere.

L'obiettivo della piattafforma informatica dovrebbe essere duplice:

  • da un lato, offrire pieno supporto a qui GAS che desiderano tracciare completamente ciò che succede nella fase di consegna
  • dall'altro, mettere a disposizione delle procedure semplificate per supportare quei GAS che preferiscono adottare un approccio "minimale"

La scelta del workflow da implementare dovrebbe essere quindi lasciata ai singoli GAS, in base all'analisi costi/benefici che ognuno di essi compirà al riguardo (tenendo conto delle risorse umane disponibili al suo interno).

Premesso questo, cerchiamo di delineare più nel dettaglio i processi che possono avvenire in un GAS nella fase della consegna; resta inteso che alcune delle azioni elencate saranno svolte da operatori umani "manualmente" (senza l'ausilio del Sistema), altre da operatori umani coadiuvati dal Sistema, altre ancora verrano eseguite automaticamente dal Sistema senza intervento umano. Ogni GAS deciderà le modalità con cui svolgere le azioni descritte nel workflow; il Sistema si propone di fornire la massima assistenza per quelle azioni che si deciderà di eseguire per mezzo di esso.


Molti aspetti relativi al processo di consegna dipendono dalla modalità con cui il Produttore si rapporta con il GAS in relazione al confezionamento dei Prodotti ordinati: due modalità tipiche sono la gestione "a cassetta" e la gestione "a stock".

  • nella gestione "a cassetta", il Produttore prende in carico i singoli OrdiniGasista, producendo delle "confezioni" (cassette, pacchi, cesti,..) specifiche per ogni Gasista; eventualmente, può anche prezzare ogni singola confezione in base all'importo dei Prodotti contenuti all'interno.
  • nella gestione "a stock", il Produttore prende in carico l'OrdineProduttore nel suo complesso, ignorano gli OrdiniGasista che lo compongono; la ripartizione dei Prodotti e dei costi è a carico del GAS (la fattura riporta gli ordini aggregati per Prodotto).

Il Produttore:

  • consegna la merce relativa all' OrdineProduttore secondo le modalità stabilite in precedenza (prima dell'invio dell'OrdineProduttore)

Il GAS (nella persona del ReferenteProduttoreGAS, del Turnista, o altro Gasista):

  • stampa il report relativo all'OrdineProduttore (scorporato per Gasista o in forma aggregata, a seconda delle esigenze del GAS e/o alla modalità di gestione dell'ordine ("a cassetta"/"a stock"))
  • verifica la corrispondenza della merce consegnata dal Produttore con quella che risulta dal DDT
  • [opzionale] verifica la corrispondenza della merce consegnata dal Produttore con quella che risulta dall'OrdineProduttore.
    • nel caso di una gestione "a cassetta", è sufficiente verificare che tutte le cassette siano state consegnatea
    • nel caso di una gestione "a stock", per ogni Prodotto è necessario annotare la quantità effettivamente consegnatab
  • se necessario, qualcuno del GAS si occupa del trasferimento della merce dal PuntoDiRitiro al PuntoDiConsegna (nel caso in cui siano distinti, ad es. se il Produttore richiede un ritiro diretto presso la sua sede)

a La corrispondenza del contenuto della cassetta con l'OrdineGasista non può essere svolto in questa fase per motivi di carattere pratico (dispendio di tempo, necessità di aprire la confezione); comunque, la verifica può essere svolta in un secondo momento dal Gasista interessato (con l'ausilio del Sistema). b avere a disposizione questa informazione facilità il "riassestamento" degli OrdiniGasista nel caso in cui i Prodotti consegnati siano risultati i feriori in numero a quelli richiesti; ad. es. il Sistema potrebbe effettuare in modo automatico una ripartizione tra i Gasisti della merce consegnata secondo criteri di proporzionalità (es: se vengono consegnate 1/2 delle carote totali, ogni Gasista ne riceve 1/2 di quelle che ha ordinato).

Questa prima fase di consegna dell'OrdineProduttore potrebbe essere chiamata "inventario"; essa è concettualmente distinta dalla fase di consegna ai Gasisti (appuntamento di Consegna), e potrebbe svolgersi in tempi e luoghi distinti (anche se in molti GAS la consegna da parte del Produttore precede di poco il ritiro da parte dei Gasisti e si svolge nello stesso luogo).

In prossimità di un appuntamento di Consegna, il Sistema:

  • invia una notifica/reminder ai Gasisti che devono ritirare dei Prodotti corso della Consegna (in base agli OrdiniGasista che hanno eseguito); la notifica dovrebbe comprendere la lista dei Prodotti da ritirare (quelli effettivi, se l'informazione è disponibile, oppure semplicemente quelli ordinati) e l'importo dei relativi OrdiniGasista (aggregato o scorporato per Produttore, a seconda del GAS), se disponibile.
  • il/i Turnista/i incaricato/i a gestire la Consegna; dovrebbe essere allegato un report che faciliti la gestione della Consegna (il formato dipende dalle esigenze dei GAS)

Durante l'appuntamento di Consegna, il Turnista:

  • coordina il ritiro della Partita (risultato dell'aggregazione degli OrdiniProduttore associati alla Consegna in oggetto). La procedura dipende dall'approccio scelto dal GAS:
    1. Gestione "granulare". Per ogni Gasista che si reca al PuntoDiConsegna, il Turnista:
      • visualizza la merce ritirabile dal Gasista:
        • per i Produttori che operano "a cassetta", è semplicemente l'insieme delle cassette preparate per il Gasista
        • per i Produttori che operano "a stock", è l'insieme dei Prodotti ordinati dal Gasista, eventualmente rimodulati in base alle quantità effettivamente consegnate dal Produttore
      • preleva i Prodotti nella lista e li consegna al Gasista
      • aggiorna lo stato degli OrdiniGasista corrispondenti (viene impostato l'attributo "quantità consegnata" e lo stato passa a RITIRATO)
    2. Gestione "a Produttore". Per ogni Gasista che si reca al PuntoDiConsegna, il Turnista:
      • per ogni OrdineProduttore nella Partita, annota l'importo economico totale degli OrdiniGasista corrispondentic
    3. Gestione "a Consegna". Per ogni Gasista che si reca al PuntoDiConsegna, il Turnista:
      • annota l'importo economico totale di tutti gli OrdiniGasista corrispondenti

c Si può implementare facilmente con una tabella a doppia entrata "Gasista" / "Produttore": le somme delle righe corrispondono al costo totale sostenuto da ogni Gasista, le somme delle colonne devono coincidere con la fattura del relativo OrdineProduttore

Note:

  • in uno scenario inter-GAS, per condividere entità come Produttori, Prodotti, PuntiDiConsegna, PuntiDiRitiro è necessario definire degli ID univoci (UUID); quelli "interni" al Sistema per ogni GAS non sono sufficienti;
  • per il momento, la gestione degli Stock a disposizione dei GAS è a carico del Produttore;
  • sarebbe auspicabile gestire a livello inter-GAS gli Stock messi a disposizione dai produttori; altrimenti, potrebbe accadere che in un GAS lo Stock si esaurisca, mentre in un altro rimanga un invenduto. Si potrebbe ovviare con un sistema di notifiche al Produttore nel caso un GAS abbia esaurito lo Stock a sua disposizione in modo che il Produttore aggiusti "dinamicamente" la suddivisione (oppure un meccanismo di adattamento in base allo storico).